Teatro

Teatro



Presentazione corso di Teatro

Partendo dall’assunto che fare teatro, nelle sue regole e nella relazione con gli altri, è uguale a giocare, vengono proposti una serie di giochi teatrali che, per la loro particolarità, stimolino i bambini a sviluppare un buon rapporto con il proprio corpo, le proprie emozioni e gli altri. Essere arrabbiati, tristi, intimiditi, confusi, impauriti...sono stati d’animo in cui tutti, prima o poi, ci si trova, ma ai ragazzi viene insegnato che questi sentimenti forti, a volte violenti, vanno soffocati, trattenuti, nascosti. Questo porta ad una totale incapacità da parte loro di gestire un’emozione che, se mal incanalata, può essere distruttiva e pericolosa. Il teatro è uno strumento utile ad uscire da dinamiche che a volte ingabbiano i bambini, e fondamentale per allenare la capacità di esprimere ma anche gestire in modo costruttivo le proprie emozioni. Lo sviluppo della capacità di concentrazione e di ascolto saranno obbiettivi primari del mio intervento. Il lavoro corporeo è, in quest’ottica, messo in primo piano. Nell’era dei computer, i ragazzi disimparano a comunicare organicamente, usando tutte le potenzialità del corpo, delle espressioni del viso e delle sfumature della voce. In uno spazio totalmente vuoto, privo di stimoli forti, di immagini, di suoni “prepotenti” il bambino viene messo in primo piano, e impara ad usare le sue enormi potenzialità che spesso restano sopite. Nulla è giusto, nulla è sbagliato, non si arriva primi né ultimi. Si fa teatro per la gioia di farlo e di giocare insieme. Questo, più di ogni altra cosa.